cosa sono e come eliminarli?

cosa sono e come eliminarli?

Luglio 20, 2022 Off Di Adminb


I punti bianchi, o grani di miglio, sono una condizione cutanea molto comune che colpisce soprattutto il viso, il collo, la schiena e il petto. Le cause sono diverse, tra cui l’eccesso di olio sulla pelle e l’irritazione del follicolo pilifero. I comedoni bianchi colpiscono comunemente gli adolescenti, ma possono manifestarsi a qualsiasi età.

Video di Domenica Melillo

Cosa sono i punti bianchi viso?

I comedoni chiusi, punti bianchi, o grani di miglio, sono un tipo di acne (acne vulgaris), che si forma quando l’olio in eccesso e la pelle morta chiudono i follicoli piliferi o le ghiandole sebacee (ghiandole oleifere) e formano una protuberanza chiusa sulla cute (i comedoni). Hanno l’aspetto di piccole protuberanze che spuntano sulla pelle, con un colore bianco o giallastro. Possono essere fastidiosi e sembrano svilupparsi nei momenti peggiori. Questi inestetismi tendono a comparire nelle aree con maggiori concentrazioni di ghiandole sebacee, le ghiandole responsabili della creazione del sebo, come viso, attorno agli occhi, sulla schiena, sul petto e talvolta sul collo e sulle spalle.

L’acne è un problema cutaneo molto diffuso. Generalmente inizia durante la pubertà, quando gli ormoni sessuali causano cambiamenti nel corpo, e si manifesta in circa l’83-95% dei sedicenni. Anche se può diminuire man mano che il corpo si adatta agli ormoni, può anche persistere fino all’età adulta. Alcuni addirittura sviluppano i comedoni per la prima volta da adulti e possono manifestare un episodio singolo o un’eruzione su aree più estese della cute.

I punti bianchi non compromettono seriamente la salute fisica, ma potrebbero avere un impatto psicosociale (il modo in cui la società e i gruppi sociali influenzano la mente) e psicologico (la percezione di sé e il comportamento). A volte sono associati ad ansia, depressione, disturbi dell’umore e pensieri suicidi. La buona notizia è che possibile prevenire e trattare i comedoni con una combinazione di cambiamenti nello stile di vita e terapie mediche.

Perché vengono i punti bianchi viso?

I grani di miglio sono una forma lieve di acne e possono essere leggermente dolenti o non presentare alcun sintomo. Le ghiandole sebacee si trovano in tutto il corpo e la maggior parte di esse è collegata ai follicoli piliferi. I comedoni si formano quando un follicolo pilifero/una ghiandola sebacea si infiamma a causa di:

  • Cambiamenti ormonali durante pubertà, mestruazioni e gravidanza che causano un aumento della produzione di sebo (materiale oleoso prodotto dalla ghiandola sebacea).
  • La formazione anomala di cheratina (la proteina che contribuisce alla formazione di capelli, pelle e unghie).
  • Una maggiore presenza di batteri che causano l’infiammazione delle ghiandole sebacee.
  • Alcuni contraccettivi che contengono solo progesterone aumentano i livelli ormonali e causare l’insorgenza dell’acne nelle donne.
  • Anche la genetica gioca un ruolo nello sviluppo di diversi tipi di acne, compresi i punti bianchi. Se qualcuno nella tua famiglia soffre del problema, anche tu hai un rischio maggiore di svilupparlo.
  • I comedoni possono anche comparire in aree soggette a forte attrito, come il mento, a causa della mentoniera di un indumento sportivo o dell’utilizzo di mascherine chirurgiche (un fenomeno diventato noto come Maskne con la pandemia di COVID-19).


I comedoni non sono contagiosi e non si diffondono a un’altra persona attraverso il contatto fisico. Se i grani di miglio sono associati ad altre forme gravi di acne, è bene rivolgersi a un dermatologo per un trattamento.

Come trattare i punti bianchi sul viso?

I grani di miglio sono considerati una forma lieve di acne e sono relativamente facili da trattare. In generale, una persona non dovrebbe scegliere di rimuovere autonomamente un comedone, ma rivolgersi a un dermatologo che possa consigliare trattamenti che aiutino a rimuovere i comedoni nel momento in cui si formano o a prevenirne la formazione.

Il trattamento varia da persona a persona, poiché la pelle di ognuno è diversa. Alcuni metodi e rimedi naturali sono più indicati per determinati tipi di cute e sensibilità. Le persone dovrebbero collaborare con un professionista per trovare il tipo di cura e i rimedi casalinghi più adatti a loro.
Quando si utilizza un rimedio per questo tipo di infezione, è importante utilizzare una buona protezione solare prima di esporre la pelle al sole. Molti dei trattamenti casalinghi sensibilizzano la cute alla luce. Indossare una protezione solare priva di oli aiuta a prevenire i danni solari.

Alcuni trattamenti generali e rimedi naturali per i punti bianchi sono un buon punto di partenza:

  • L’amamelide è un astringente naturale. I composti astringenti aiutano le cellule della cute a ridursi e ad asciugare l’olio in eccesso. Ha anche un effetto antibatterico, aiutando a rimuovere alcuni dei batteri che causano i brufoli, e antinfiammatorio. L’amamelide è uno strumento utile da utilizzare durante la normale routine di cura della pelle, ma potrebbe non essere adatta all’uso regolare da parte di coloro che sono inclini a problemi di secchezza cutanea.
  • Il miele grezzo può essere uno strumento utile per vari problemi di acne, e ha una serie di proprietà utili, tra cui quella di essere un prodotto antinfiammatorio, antimicrobico e antiossidante. Contribuisce a ridurre il rossore dell’infiammazione, nonché a uccidere e prevenire i batteri che prosperano o causano il problema. Dopo il lavaggio, applica il miele grezzo sulla pelle pulita in corrispondenza delle aree problematiche e lascialo agire per 15-20 minuti prima di risciacquare e continuare con la routine quotidiana.
  • L’olio essenziale di Tea Tree viene utilizzato per diversi scopi, tra cui quello di aiutare i problemi della pelle come questi. Il Tea Tree Oil ha importanti proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antimicrobiche. Molti prodotti da banco per il viso contengono Tea Tree Oil, che aiuta a pulire e tonificare il viso.
  • L’aloe vera è una sostanza gelatinosa proveniente dalla pianta dell’aloe vera. Contribuisce a lenire la pelle a tendenza acneica, aiuta a eliminare i batteri e previene le cicatrici. Usa l’aloe vera pura, oppure acquista prodotti che contengono aloe vera insieme ad altri ingredienti non irritanti.
  • Il succo di limone contiene un acido che agisce per asciugare la pelle e rimuovere gli oli extra. Contiene anche composti antibatterici. Queste proprietà sono preziose per chi ha la pelle grassa o comedoni causati dai batteri. Applica il succo di limone mescolato con acqua con un batuffolo di cotone. Lascia agire per 15-20 minuti prima di risciacquare. È consigliabile fare prima un test in una piccolo area per essere certa che il succo di limone non sia troppo aggressivo in caso di sensibilità.
  • L’acido salicilico è un astringente, presente in molti prodotti per l’acne. Agisce contro i punti bianchi assorbendo l’olio in eccesso e asciugando la pelle grassa, riducendo la produzione di olio e aiutando a spingere le particelle intasate nei pori verso la superficie cutanea.
  • I retinoidi topici sono un importante trattamento medico per l’acne. Agiscono come utili antiossidanti, riducendo l’infiammazione dell’area e contribuendo a promuovere la crescita e il comportamento delle cellule cutanee. Sia i retinoidi che il retinolo derivano dalla vitamina A, ma hanno strutture leggermente diverse. I retinoli sono generalmente versioni più blande dei retinoidi, e sono dunque più sicuri per un uso regolare. Non devono essere usati come trattamento localizzato sui brufoli.
  • In caso di acne infiammatoria (protuberanze e pustole rosse sul viso), il medico potrebbe prescrivere anche antibiotici orali o topici, che distruggono i batteri della pelle in eccesso e riducono l’infiammazione e il rossore.
  • Anche le pillole anticoncezionali orali combinate sono utilizzate per ridurre l’acne nelle donne e sono un metodo contraccettivo approvato dalla FDA.

Prevenzione dei punti bianchi

I farmaci orali e topici sono entrambi trattamenti efficaci per i grani di miglio, ma non sono le uniche opzioni. È anche possibile avere una pelle più chiara e sana e ridurre il rischio di futuri focolai apportando alcune modifiche al proprio stile di vita.
Se ti trucchi spesso, prendi in considerazione l’uso di marche di cosmetici non comedogenici e privi di oli. Questi prodotti potrebbero essere più adatti alle persone inclini all’acne perché non ostruiscono i pori. In questo modo si riduce la probabilità di comparsa di problemi acneici.
È inoltre consigliabile utilizzare lozioni o creme idratanti prive di oli per limitare le quantità di olio aggiunte.

Lava regolarmente i capelli e il viso e non dimenticare di rimuovere il trucco prima di andare a letto. Tuttavia, sarebbe opportuno evitare di lavarsi eccessivamente, dato che potrebbe causare irritazioni sul viso e peggiorare il problema. Usa un detergente delicato per lavare il viso una volta al giorno con acqua tiepida e una crema adatta. Assicurati di tamponare la pelle per asciugarla invece di strofinarla. Non esfoliare la cute con prodotti scrub per evitare di peggiorare la condizione.
Cerca anche di tenere il più possibile le mani lontane dal viso: sono una parte del corpo generalmente sporca e rischieresti di trasferire batteri sul viso.

Come si tolgono i punti bianchi sul viso?

La tentazione di rimuovere un comedone è forte. Tuttavia, è meglio utilizzare strumenti di estrazione per rimuovere i grani di miglio, poiché una rimozione impropria rischia di lasciare un segno antiestetico o doloroso.
La rimozione o lo scoppio dei comedoni può causare danni maggiori a lungo termine. L’uso delle dita trasferisce lo sporco e l’olio dall’area delle mani, causando l’ostruzione dei pori e provocando successivi sfoghi.

Inoltre, se estrai o rimuovi il comedone, è probabile che la pelle si apra, lasciando una ferita aperta in cui i batteri riescono a entrare e causare un’infezione. Anche l’area circostante può infiammarsi e irritarsi e la ferita potrebbe provocare cicatrici. È meglio evitare di rimuovere il comedone se non sotto la guida di uno specialista in dermatologia. La rimozione di un brufolo si rivela in genere più dannosa che positiva per la pelle.

Ma se proprio non puoi fare a meno di rimuoverlo, assicurati di eseguire la procedura con la massima igiene e di evitare di danneggiare la pelle.
Alcuni consigli generali per la rimozione dei comedoni sono:

  • applica preventivamente un impacco caldo o del vapore sulla zona interessata per favorire l’apertura dei pori
  • pulisci accuratamente le mani prima di tentare di rimuovere il comedone
  • utilizza piccoli batuffoli di cotone o tamponi per evitare che l’olio extra si depositi sulla cute
  • applica una leggera pressione su entrambi i lati del comedone per farlo scoppiare e fermati subito se il comedone non scoppia con questa leggera pressione
  • risciacqua e detergi l’area dopo la rimozione

NEWS
LETTER

consigli, news, curiosità e tanto altro!

Francesca Negro

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, lavora come traduttrice e inizia a scrivere per il web, specializzandosi in SEO copywriting e giornalismo multimediale. Inguaribile entusiasta, crede fortemente nel potere salvifico …



Source link