Dieci ricette che non pensavi di poter inserire nella dieta dimagrante

Dieci ricette che non pensavi di poter inserire nella dieta dimagrante

Marzo 7, 2022 Off Di Adminb


Rinunciare alle ricette preferite è il modo più sbagliato di impostare una dieta ipocalorica, che spesso si traduce in una sofferenza impossibile da gestire e quindi destinata al fallimento. L’obiettivo invece non è quello di «saltare i pasti sognando un piatto di spaghetti, come fanno molti», ma «dedicarsi alle ricette che danno maggiore soddisfazione, inserendole in modo equilibrato nel conteggio calorico quotidiano». È questa, da anni, la battaglia del nutrizionista Nicola Sorrentino (autore del nuovo Dimagrire in pochi giorni, perdere peso velocemente e stare bene, Salani, 18 euro), che nella sua carriera ha anche studiato a fondo le ricette più appetitose per aggirarne le insidie nascoste. «La pasta con le cime di rapa, per esempio: di solito si fanno saltare le verdure in un mare d’olio, insieme all’aglio e alle alici, togliendo loro molte proprietà nutritive e innalzando incredibilmente l’introito calorico. Passandole invece in padella con poco vino bianco, un’acciuga ed eventualmente poca colatura di alici, si ottiene un piatto eccellente, sano e assolutamente dietetico». Perché l’olio d’oliva, «che è sanissimo, è anche notoriamente ricco di calorie: il classico “giro” a crudo ne fornisce circa 270-300. Praticamente quanto 80 grammi di pasta», continua Nicola Sorrentino. 

Altri cibi sani da impiegare con moderazione sono i legumi: una porzione di hummus di ceci, per dire, di piatti di pasta ne vale tre. E perfino le insalatone, da anni regine indiscusse della pausa-pranzo, risultano tutt’altro che amiche della dieta: «Arricchite con tonno e alici sott’olio, mais, mozzarella, uova sode e così via – più il famoso giro d’olio di cui sopra – arrivano a fornire anche 800 calorie. Due piatti di pasta, insomma». Alternativa? «Verdure miste – come carote, finocchi, ravanelli – più un solo tipo di proteina, dal salmone affumicato al pollo e ai gamberetti. E, come condimento, una vinaigrette a base di poco aceto balsamico, succo d’arancia o di limone, un cucchiaino di senape in grani». E ancora: «Due bicchieri di vino valgono quanto due piatti di pasta, mentre la birra contiene la metà delle calorie». Quanto alla pizza: «Ci può stare benissimo. Ovviamente non la Quattro Stagioni o la Margherita con doppia mozzarella di bufala, ma la Marinara sì. Anche da ordinare delivery, chiedendola senza olio, a cui aggiungere eventualmente scarola passata in padella con un po’ di colatura di alici». Una delizia.
Giocare d’astuzia significa anche dribblare gli attacchi di fame, facendo precedere i pasti «con due bicchieri d’acqua gassata fredda, che attivano la termogenesi, e quindi da un piatto di verdure». In questo modo, lo stimolo della fame si placa, ed è possibile godersi al meglio le ricette preferite. Come quelle che seguono, debitamente alleggerite, firmate Nicola Sorrentino.

Vitello tonnato

NatashaBreen

Ingredienti per 4 persone: g.600 di girello di manzo, 1 carota, 2 foglie d’alloro, 1 spicchio di aglio, cipolla, 2 chiodi di garofano, rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco secco, sale grosso. per la salsa: 2 vasetti di yogurt magro, g.100 di tonno all’acqua,1 cucchiaio di capperi, 2 filetti di acciuga, 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva, pepe bianco. Calorie: 300.

Procedimento: Legate la carne con lo spago di cucina, ponetela in un tegame alto e stretto, copritela completamente d’acqua e fate cuocere.
Aggiungete il rosmarino, la carota, l’aglio, l’alloro, la cipolla con due chiodi di garofano, il sale grosso e il vino bianco.
Fate cuocere a fiamma bassa e con il coperchio per circa un’ora e mezza/due ore. A cottura terminata, lasciare raffreddare la carne all’interno del suo brodo di cottura.
Scolare la carne, eliminare lo spago da cucina e avvolgerla in un foglio d’alluminio, lasciando riposare in frigo per alcune ore.
In una ciotola capiente, unire lo yogurt, il tonno, i capperi, le acciughe, l’olio e il pepe. Frullare il tutto fino ad ottenere una crema densa e saporita.
Tagliare la carne a fette molto sottili, adoperando, se possibile, un’affettatrice o un coltello molto affilato.
Condire ogni fetta con un cucchiaio di salsa tonnata.

Risotto giallo

Tatyana Berkovich

Ingredienti per 4 persone: g.280 di riso Carnaroli, ½ cipolla, brodo di dado, 1 bustina di zafferano, 4 cucchiaini di vino bianco, 4 cucchiai di parmigiano, sale, pepe bianco. Calorie: 310.



Source link