Dimagrire senza la dieta? Si può col pasto giusto che risveglia il metabolismo – Quotidiano di Ragusa

Dimagrire senza la dieta? Si può col pasto giusto che risveglia il metabolismo – Quotidiano di Ragusa

Aprile 17, 2022 Off Di Adminb


Svegliare il metabolismo per dimagrire non è difficile e soprattutto non è legato per forza alla dieta.
Per risvegliare il metabolismo infatti si può cominciare con una sana alimentazione.
La prima cosa da fare potrebbe stupire, perché non si tratta di mettersi a dieta, ma mangiare nel modo corretto, e magari anche di più del solito.
Una drastica dieta per riattivare il metabolismo lento serve a poco, anzi sarebbe addirittura controproducente, perché il corpo continuerebbe a rallentare il processo di assimilazione per preservare il poco cibo che gli arriva.
Cominciate quindi a prendere l’abitudine di mangiare 5 volte al giorno con porzioni corrette per il vostro fabbisogno di base e rispettando un equilibrio fra i diversi tipi di nutrienti.

Cosa mangiare per risvegliare il metabolismo

Come velocizzare il metabolismo? La dieta metabolismo lento non prevede alimenti particolari o uno schema preciso da seguire; e in tal caso, sempre meglio rivolgersi a un nutrizionista.
Ci sono però alcuni accorgimenti da poter mettere in atto anche in autonomia che possono aiutare a riattivare metabolismo.

Per esempio aiutano le spezie e i cibi leggermente piccanti, dallo zenzero al peperoncino, dato che stimolano la digestione. In alternativa, se non amate il piccante o se vi procura bruciori di stomaco, un effetto simili lo si ottiene con la caffeina (in quantità moderate), il tè verde o il tè blu, il cui nome specifico è oolong.

Risvegliare metabolismo: cosa mettere nel piatto

Una dieta per accelerare il metabolismo e dimagrire non deve prevedere l’eliminazione di categorie di alimenti. Per esempio cancellare i carboidrati per favorire le proteine non è una soluzione; anche perché tornando poi a una alimentazione tradizionale i chili persi con fatica tornerebbe presto a farsi vedere.

Certo una riduzione dei carboidrati è consigliata, aumentando il consumo di proteine comprese quelle vegetali: quindi anche i legumi devono rientrare nei pasti settimanali. In generale, bisognerebbe aumentare il consumo di proteine di circa il 30 per cento, a discapito di zucchero e carboidrati.

Altri elementi cui fare attenzione sono i cibi fritti, difficili da digerire e da assimilare; ma onestamente, questi piatti dovrebbe rappresentare un’eccezione in ogni sana alimentazione, e non soltanto quando si segue una dieta per metabolismo lento.

Come sbloccare il metabolismo

In conclusione, cosa bisogna fare per sbloccare la situazione e dimagrire a lungo termine? Bisogna mangiare in modo sano e soprattutto fare una buona e regolare attività fisica. Per il metabolismo lento cause sono da ricercare principalmente nello stile di vista; e la sedentarietà è probabilmente la causa principale all’origine di questa situazione.
Sembrano consigli scontati, eppure chi si trova a fare i conti con un metabolismo lento quasi certamente (a eccezione di patologie) non li ha seguiti.
Tra i consigli utili per dimagrire si può camminare tutti i giorni almeno mezz’ora, fare qualche moderato esercizio fisico anche a casa 2 volte a settimana, e mangiare porzioni corrette più volte al giorno: sono questi i consigli di base per riattivare il vostro organismo e spingerlo e funzionare nel modo più giusto.
              



Source link