Sport in spiaggia: ecco come tenersi in forma in vacanza

Sport in spiaggia: ecco come tenersi in forma in vacanza

Agosto 19, 2022 Off Di Adminb


In estate, lo sport si pratica in spiaggia: questa diventa la nuova location suggestiva dove eseguire i consueti protocolli di allenamento personalizzati. «L’importante è che gli esercizi siano sempre messi a punto dal personal trainer», spiega Matteo Piran, preparatore atletico e CrossFit trainer.

Sport in spiaggia: il coach è tech

Avere una visione precisa e affidabile della propria condizione fisica è il nuovo mantra. E spiega la passione crescente nei riguardi della tecnologia da indossare per il monitoraggio del benessere.

Anche le celeb scelgono location suggestive per allenarsi (@izabelgoulart/Instagram)

«Quest’anno molti smartwatch e tracciatori stanno aggiungendo funzionalità per approfondire parametri come temperatura corporea, livelli di stress, qualità del sonno e frequenza cardiaca. Supporti per realizzare statistiche in termini di prestazioni e progressi» sostiene Piran.

«Cresce l’interesse per i lavori di respirazione e di consapevolezza e sono sempre più numerose le persone che optano per un allenamento combinato che coinvolga mente e corpo.

Così, sempre più spesso in riva al mare si vedono convergere in un’unica sessione pratiche di yoga (disciplina ginnica e respiratoria) o di tai chi chuan (meditazione in movimento) con lavori di potenziamento muscolare».

Il nuoto, un evergreen

Coinvolge tutti i muscoli del corpo e continua a essere un’attività amatissima: «Il nuoto è l’unico sport ad alta intensità ma allo stesso tempo rilassante. Aumenta il metabolismo, rafforza i muscoli e migliora la capacità polmonare» spiega l’esperto.

Sport in spiaggia: gli stili di nuoto

Nuotare fa perdere peso in modo efficace, tanto che gli esperti del sito swimming.org hanno individuato i quattro stili perfetti per alleggerire la silhouette, indicando anche in quali acque sono ideali. Eccoli

Rana: rafforza il battito cardiaco e l’attività polmonare mentre tonifica parte superiore della schiena e torace, tricipiti, muscoli posteriori della coscia e parte inferiore delle gambe. Consumo calorico medio: 200 calorie/30 minuti.

Dorso: perfetto per essere praticato in un lago, è ottimo per chi lavora in ufficio perché tenersi dritto in acqua aiuta ad allungare la colonna vertebrale e migliorare la postura. Tonifica addome, gambe, braccia, spalle e glutei. Consumo calorico medio: 250 calorie/30 minuti.

Stile libero: è il migliore per dare tono soprattutto ai muscoli della schiena, con benefici anche per glutei e spalle. Per la velocità di esecuzione stimola la combustione energetica. Consumo calorico medio: 300 calorie/30 minuti.

Farfalla: è il più impegnativo perché richiede uno sforzo intenso, allenamento e costanza, ma stimola lo sviluppo della massa muscolare della parte superiore del corpo, tonificando il petto, lo stomaco, le braccia (in particolare i tricipiti) e i muscoli della schiena. Incrementa flessibilità, elasticità, allunga il corpo e migliora la postura. Consumo calorico medio: 450 calorie/30 minuti.

Gli sport più gettonati

Le discipline che puntano su movimenti funzionali ad alta intensità di esecuzione sono sempre molto apprezzate, così come e-bike e jogging.

«La passione per il paddle continua a dilagare: è divertente ed è un ottimo allenamento per la parte superiore del corpo, oltre a tenere attive le gambe. Sono sempre più numerose le spiagge organizzate con spazi di gioco che offrono una vista panoramica e l’atmosfera rilassante con le onde sullo sfondo.

Con l’aiuto di un trainer, può essere padroneggiato in tempi relativamente brevi e, sempre più spesso, viene abbinato a sessioni settimanali di stretching e allungamento per migliorare le performance» aggiunge Piran. Anche il beach volley è diventata una passione per gli amanti delle attività non da solista.

Massimizza velocità e forza, oltre a favorire la coordinazione occhio-mano che produce benefici positivi sull’equilibrio in generale. «Dilaga la passione per attrezzi come kettlebell (la “palla di cannone” con maniglia), pesi e manubri: danno buoni risultati e sono semplici da trasportare».

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link