tremila alberi, percorsi verdi e due fontane (in 18 mesi di lavori)- Corriere.it

tremila alberi, percorsi verdi e due fontane (in 18 mesi di lavori)- Corriere.it

Marzo 23, 2022 Off Di Adminb


di Giovanni Bernardi

Il progetto da 5 milioni di euro finanziato dal ministero dei Beni culturali. Sui due lati verranno realizzate sedici «stanze verdi» per sport, cura del corpo, gioco, intrattenimento dei bambini, cultura e didattica all’aperto

Tremila nuovi alberi, siepi, percorsi verdi, due fontane. Un enorme polmone verde riprogettato, recuperato e completamente riqualificato. La prossima settimana partirà il maxi intervento previsto sul parco di Palazzo Te. L’annuncio è stato dato ieri dal sindaco Mattia Palazzi: il cantiere durerà circa 18 mesi al termine dei quali l’enorme area sarà completamente diversa da come è attualmente. L’intervento ha un costo di circa 5 milioni di euro che il Comune ha ottenuto in toto dal ministero dei Beni e delle attività culturali tramite bando.

L’area verde di Palazzo Te

I lavori sono in carico al raggruppamento temporaneo di imprese composto da Mantova Ambiente (società mandataria) Tea Reteluce, Reggiani Srl e Bottoli Costruzioni. Ad oggi l’area verde, che ha un’estensione di 56 mila metri quadrati, non ha una funzione precisa: vi si trovano cinque campi da calcio utilizzati in parte dalla squadra cittadina del Mantova, alcune zone in abbandono, l’ampio spazio centrale, a uso libero, il circuito di quello che un tempo fu l’ippodromo cittadino, il piazzale in asfalto di fronte alla bocciofila, i vari ingressi a Palazzo Te, compreso quello dalla Porta delle Aquile. Insomma, uno spazio di dimensioni considerevoli ad uso promiscuo e non proprio ordinato.

Lo studio di architettura

Il maxi progetto, realizzato dallo studio Ag&P Greenscape di Milano, prevede percorsi di collegamento con Palazzo Te e con la relativa esedra, oltre a fontane in diversi punti. Se l’ampio prato centrale verrà lasciato all’utilizzo libero da parte della cittadinanza, sui due lati invece verranno realizzate sedici «stanze verdi»: spazi circondati da vegetazione destinati a sport e cura del corpo, gioco e intrattenimento dei bambini, cultura e didattica all’aperto, attività slow, natura e contemplazione. Sulle due estremità del parco invece verranno realizzate altrettante piazze multifunzionali. Il circuito di quello che fu l’ippodromo verrà mantenuto con funzione di perimetro. Prevista anche la riqualificazione della Porta delle Aquile, mentre il profilo dello stadio verrà mascherato da una cortina di alberi.

Il sindaco Mattia Palazzi

«Avremo un nuovo grande parco cittadino — afferma il sindaco Palazzi — sul modello delle migliori città europee, con 3 mila nuovi alberi. Non vedo l’ora sia pronto: conclusi i lavori, che prenderanno il via ai giorni, faremo una grande festa con tante attività, per tutti. Dei 5 milioni necessari per l’intervento, il Comune spende circa 300 mila euro per la parte di recupero asfalti, interventi che erano già programmati a prescindere nel piano asfalti. Per i primi due anni la manutenzione sarà a carico delle ditte che hanno vinto la gara d’appalto. Dal terzo anno in poi invece gli interventi di manutenzione saranno a carico del Comune, allo stesso costo per metro quadrato che sosteniamo per il resto dei parchi situati nel territorio cittadino».

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta
cliccare qui.

23 marzo 2022 (modifica il 23 marzo 2022 | 08:59)



Source link