Trucco acqua e sapone: ecco cosa fare e come realizzarlo

Trucco acqua e sapone: ecco cosa fare e come realizzarlo

Aprile 18, 2022 Off Di Adminb


Quella che regala il trucco acqua e sapone è una sensazione di delicatezza, giovane e leggera. Minimalista, naturalissimo e nude, questo tipo di make up impone una pelle impeccabile e, soprattutto, un trucco leggero, che sappia valorizzare il viso con discrezione.

Perché un look acqua e sapone impone una naturalezza totale. Ecco perché il poco make up concesso dal trucco nude dovrà essere studiato con attenzione. Le regole? Poche, ma fondamentali. Il trucco acqua e sapone, infatti, deve puntare su formulazioni cremose, che sappiano uniformare l’incarnato e idratare la pelle.

Lo scopo, infatti, è illuminare il viso nella sua naturalezza, esaltandone lineamenti e, in un certo senso, i colori. Quello delle labbra e degli occhi, in primis, senza dimenticare la pelle. Il trucco acqua e sapone, infatti, è governato dal paradosso: la skincare contamina il make up e ne determina la resa. 

trucco acqua e sapone con lentiggini

Pexels

Trucco acqua e sapone per il viso

La cura della pelle è alla base di qualsiasi make up, specialmente se il trucco deve essere acqua e sapone. La prima cosa da fare, infatti, è pulire e idratare la pelle, magari concedendosi anche uno scrub per esaltare la luminosità del viso. 

In questo modo, occorrerà solo un velo leggero di trucco e la base viso sarà più resistente. L’ideale, naturalmente, è proseguire l’idratazione con formulazioni nutrienti. Ecco allora che la scelta migliore sono fondotinta, BB Cream e CC Cream dalla formulazione idratante. Lo scopo è ottenere un incarnato dall’aspetto cremoso, luminoso, ma non lucido. 

Ovviamente, l’uso del correttore è fondamentale. Niente contouring, ma solo una punta di colore per mimetizzare brufoli, macchie e occhiaie. Anche in questo caso, la scelta migliore per un trucco davvero acqua e sapone è scegliere formulazioni idratanti, che si fondando con l’incarnato. 

Trucco acqua e sapone, naturalmente, non significa rinunciare a una punta di colore sulle guance. Il blush, infatti, è un elemento imprescindibile: ad effetto sunkissed, lifting o appena percettibile, è la chiave per ottenere un effetto bonne mine naturalissimo. 

L’ultimo tocco lo darà l’illuminante. Leggerissimo, catturerà la luce e valorizzerà i punti chiave del viso, come zigomi, labbra e ponte del naso. L’importanza del colore è cruciale: la nuance dell’illuminante non deve essere quasi invisibile. 

Pexles

Pexles

Il makeup-no-makeup per gli occhi

Niente eyeliner colorati o smokey eyes nero, al trucco acqua e sapone occorre solo e unicamente il mascara. Lo sguardo, in questo modo, apparirà vivace, anche senza un velo di ombretto. 

Per intensificare leggermente il trucco occhi, specialmente se volete un effetto acqua e sapone sugli occhi marroni, l’ideale è la tecnica del tightlining. Tutto ciò che occorre è una matita marrone o nera con cui tracciare una linea nella rima interna dell’occhio. Idealmente, il colore dovrebbe riempire i minuscoli spazi tra le ciglia. 

A incorniciare gli occhi, poi, penseranno le sopracciglia, da disegnare con attenzione affinché risultino naturali, ma anche scolpite. 

Labbra acqua e sapone, ma juicy

Idratazione, nutrimento e un pizzico di colore: le labbra dovranno apparire piene e senza pellicine. Ecco perché, prima ancora di stendere il fondotinta, è necessario applicare un balsamo nutriente per preparare le labbra.

Vista la semplicità del make up, il trucco acqua e sapone viene completato meravigliosamente da un balsamo labbra colorato. In questo caso, la chiave è la tecnica di applicazione. Un effetto smudge, infatti, è perfetto per dare alle labbra un effetto succoso. 

Come fare? Utilizzate i polpastrelli per stendere il colore. La scelta migliore è, indubbiamente, una tonalità nude o molto simile alla nuance naturale delle labbra. Scoprite nella gallery i migliori prodotti con cui realizzare un trucco acqua e sapone. 

Amica ©RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link